Trekking e Rafting sul Pollino

map pollino

Siamo in Basilicata, sul maestoso massiccio montuoso del Pollino con un altezza di 2.248 metri è una delle montagne più alte del sud Italia, con una fauna e flora davvero particolari, un esempio su tutti il Pino Loricato simbolo del Parco Nazionale del Pollino, la più grande area protetta d’Italia che si estende tra i territori della Basilicata e della Calabria.

Giorno 1 / Trekking
Il primo giorno al nostro arrivo, partiremo direttamente per il trekking, partenza da Colle Impiso, dopo i primi due km di sentiero pianeggiante all’interno di un bosco di faggi, arriveremo facilmente al Piano delle Ciavole, dove avremo il piacere di ammirare cavalli che vivono allo stato brado.
da qui con una salita abbastanza impegnativa arriveremo ai 2248 mt della vetta del Monte Pollino, non prima di aver ammirato fantastici esemplari di Pino Loricato a picco nel vuoto, qui in base alle nostre condizioni possiamo decidere di proseguire verso il Dolcedorme 2267 metri, vetta dell’intero massiccio del Pollino, da dove nelle giornate di bel tempo è possibile ammirare sia la costa tirrenica che la costa ionica ed addirittura in lontananza la sagoma del vulcano Etna col suo pennacchio di fumo.
Per il ritorno useremo lo stesso sentiero per una lunghezza totale di 17 km. Al rientro prenderemo possesso delle nostre camere all’ Agriturismo, in un ambiente tranquillo dove consumeremo un ottima cena con prodotti locali.

Giorno 2 / Rafting
Il mattino del giorno successivo, di buon ora, raggiungeremo il paese di Papasidero, dove incontreremo i nostri amici del Rafting adventure Lao, insieme a loro saremo catapultati nella natura più incontaminata e selvaggia, pronti per vivere un esperienza sensazionale a bordo del nostro gommone, affrontando le rapide del fiume tra paesaggi mozzafiato, affiancati dalle esperti guide, che in un paio d’ore di puro divertimento ed adrenalina ci faranno vivere l’emozione del rafting.
Infine dopo una meritata doccia, consumeremo il nostro pranzo a base di carne al barbecue preparato dal nostro amico Giulio, prima del nostro ritorno verso casa.
Durata totale 4 ore di cui 30 minuti di briefing e 1 ora per spostamenti e lavaggio attrezzature.
Lunghezza discesa 11 km.

Per questa escursione abbiamo bisogno di verificare date e posti a disposizione.
Compila i campi in basso e inviami un messaggio, ti risponderò quanto prima fornendoti tutti i dettagli.

TRACK INFO


Distanza:  17 km 


Dislivello: +700 m


Durata totale: 6 ore


Difficoltà: “EE”  (Difficile)


Equipaggiamento:
Scarpe da trekking, bastoncini, cappello, occhiali da sole, acqua, giacca a vento.

grado difficoltà 1

T = Turistico – Itinerario su stradine, scale, mulattiere o larghi sentieri. I percorsi generalmente non richiedono un allenamento specifico se non quello tipico della passeggiata;  adatto a tutti.

grado di difficoltà 2

E = Escursionistico – Itinerari su sentieri o evidenti tracce in terreno di vario genere (pascoli, detriti, pietraie…). Sono generalmente segnalati con vernice biancorossa o solo rossa Possono svolgersi anche in ambienti innevati ma solo lievemente inclinati. Richiedono allenamento alla camminata anche per qualche ora e sollecitazioni alle ginocchia per la presenza di lunghi tratti di scale; adatto a tutti.

grado di difficoltà 3

EE = Escursionisti Esperti – sono itinerari generalmente segnalati ma con qualche difficoltà: il terreno può essere costituito da pendii scivolosi di erba, misti di rocce ed erba, pietraie, pur essendo percorsi che non necessitano di particolare attrezzatura si possono presentare singoli passaggi rocciosi di facile arrampicata (uso delle mani in alcuni punti). Richiedono passo sicuro ed assenza di vertigini. La preparazione fisica deve essere adeguata ad una giornata di cammino abbastanza continuo.